News

Gli impianti elettrici posso essere:

  • nuovi quindi su una casa o appartamento in costruzione oppure
  • su un impianto esistente da rimettere in sicurezza.

In entrambi i casi è necessario che un professionista faccia un sopralluogo così da rendersi conto delle dimensioni della casa, si valuta insieme al cliente cosa fare: ad esempio le prese necessaire,  dove le vuole, quante, di che colore, da vedere anche la disposizione del mobilio.

Nel primo caso, su nuovo impianto, gli interventi vengono poi concordati con l’impresa edile, mentre nel secondo caso a volte può non essere necessario il loro intervento; tutto dipende da ciò che si vuole fare e come si vuole  procedere.

Le manutenzioni ordinarie consistono in sostituzioni di interruttori, prese e quant’altro, ma su impianto già in essere e quindi non si modifica la struttura stessa dell’impianto esistente pertanto non è necessaria la dichiarazione di conformità.

Le manutenzioni straordinarie invece vanno a modificare la struttura dell’impianto elettrico e quindi si montano prese dove prima non c’erano e così per altri apparati; in questo caso invece va rilasciata una dichiarazione di conformità.

  • Il costo dell’intervento dipende da molti fattori: dai materiali usati, dalle dimensioni dell’abitazione, dal numero delle prese e interruttori, dalla sostituzione e quantità del cavo posato e dal tempo impiegato per eseguire il tutto.

Nel corso di questi ultimi anni  è stata posta l’attenzione sulla certificazione di conformità che è necessaria se si ha un appartamento da vendere o affittare e quindi qualora non siate in possesso di tale documento è indispensabile produrlo, questo significa che noi come azienda siamo in grado di consegnarlo, purché l’impianto sia a norma o che vengano eseguiti gli interventi necessari per rimetterlo in sicurezza.

Potete chiamarci ai numeri 3488268097 per avere un sopralluogo gratuito, seguirà il preventivo che preferiamo sempre consegnare personalmente così da poter spiegare meglio al cliente come si può procedere e ogni dubbio che si presenta.

In fine quando abbiamo l’approvazione del cliente procediamo con il recupero dei materiali e lo  contattiamo  per accordarci sull’ esecuzione.

Ad oggi è ancora possibile attraverso una dichiarazione firmata dal cliente intervenire su impianti elettrici mantenendo l’iva agevolata al 10%, questa potrebbe essere un’occasione per sfruttare tale opportunità.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Esprimendo il consenso accetti l'utilizzo dei cookie in conformità alla nostra politica sui cookie.

Hai bisogno di aiuto? Contattaci